Skip to content

LibriAMOci, anno 2017

12/04/2017

libriamociE’ con piacere che vi comunico di essere, anche per questa decima edizione, fra i giurati del concorso di scrittura e pittura creativa organizzato dall’Istituto Comprensivo Statale Varese 5.

Le attività del progetto LIBRIamoCI intendono motivare gli alunni alla lettura, alla scrittura creativa, alla elaborazione grafica, all’espressività per favorire lo scambio di esperienze.

Questa decima edizione si inserisce coerentemente anche nell’ambito di un percorso di educazione alla Cittadinanza e Costituzione volto a promuovere negli alunni valori significativi quali il dialogo interculturale e la solidarietà, utili alla costruzione di una identità personale, locale, nazionale, internazionale e umana.

Tema dell’edizione 2017: “Ehi, amico, vuoi una mano?”.

“Ogni domenica”: la presentazione ufficiale

03/12/2016

logo_varesina_calcio_2014Sarà presentato domani pomeriggio, domenica 04.12.2016, il nuovo brano “Ogni domenica” di cui ho avuto l’onore di scrivere le parole (musica di Luca Fraula e Alex Gasparotto).

Prima del derby di calcio Varesina-Varese, quindi, sarà possibile ascoltare il nuovo inno che, da questo momento, accompagnerà le prodezze sportive della squadra rossoblu.

Per leggere/scaricare il testo, non dovete fare altro che cliccare qui.

 

Varese Report, 11/11/2016

11/11/2016

VareseReport, 26/11/2009Varese, 5 videoclip per la raccolta fondi, il Circolo della Bontà li lancia in Comune

Cinque videoclip per il fundraising della Fondazione Il Circolo della Bontà. Sono stati presentati nel pomeriggio nel cuore stesso del Comune, in un Salone Estense pieno di autorità, medici, infermieri, volontari, comuni cittadini. Cinque brevi video che, con una musichetta accattivante e in 50 secondi ognuno, invitano tutti a fare donazioni alla Fondazione per sostenere l’Azienda ospedaliera e le sue attività.

A condurre il pomeriggio il presidente della Fondazione, il giornalista Gianni Spartà, che, affiancato da Francesca Mauri, ha presentato questa nuova campagna di comunicazione che si affida alle note di Luca Fraula e alle parole di Paolo Franchini. Ad interpretare i cinque videoclip, oltre al personale ospedaliero, cinque protagonisti: Laura Bono, Silvio Scarpolini, Aldo Ossola, Marco Caccianiga, Noemi Cantele. Videoclip che la Fondazione ha auspicato che possano diventare virali, grazie alla più grande condivisione da parte di tutti.

Spartà ha richiamato le diverse iniziative messe in atto dalla Fondazione, tra cui televisori e wi-fi nelle camere dell’Ospedale di Circolo di Varese. Hanno preso la parola anche il sindaco Galimberti, che ha elogiato il modello della sinergia tra pubblico e privato, l’dg Callisto Bravi, il professor Armocida, che ha accennato alla storia della bontà.

Dopo la proiezione dei videoclip e un’esibizione di Laura Bono, il dg Bravi ha intonato il jingle dei videoclip, e come un direttore d’orchestra ha invitato tutti i presenti a cantare. Un modo simpatico per chiudere un evento che si è svolto alla vigilia del giorno dedicato a San Martino.

http://www.varesereport.it/2016/11/11/varese-5-videoclip-per-la-raccolta-fondi-il-circolo-della-bonta-li-lancia-in-comune/

La Prealpina, 11/11/2016

11/11/2016

La Prealpina, 12/12/2009Freddo, sole e… San Martino 

Un altro weekend senza precipitazioni, con il solito programma ricchissimo di eventi e appuntamenti 

(…)

VARESE – Oggi, alle 17.30 al Salone Estense di via Sacco 3, presentazione ufficiale dei cinque videoclip che Il Circolo della Bontà onlus ha realizzato per promuovere la propria attività di assistenza e sostegno all’interno degli ospedali di Varese e del Verbano.

Dopo l’introduzione del presidente Gianni Spartà e una conversazione con Giuseppe Armocida («Confidiamo nella bontà?»), verranno proiettati i video in cui artisti, medici, infermieri, volontari, sportivi e notabili varesini cantano – dando prova di grande disponibilità – cinque brani scritti da Paolo Franchini e musicati da Luca Fraula.

Tra gli ospiti d’onore dei videoclip, che si potranno vedere sulla pagina Facebook e sul canale Youtube dell’associazione, la cantante Laura Bono, ma anche Noemi Cantele, Marco Caccianiga, Aldo Ossola e Silvio Scarpolini.

Le canzoni però possono esser ricantate da chiunque e postate sui social attraverso gli hashtag #prenditicuradichiticura e #mettiincircololabontà. Chiude l’incontro un aperitivo solidale a cura di Cafè 21 e l’intrattenimento musicale di Luca Fraula e Alex Gasparotto.

(…)

http://www.prealpina.it/pages/freddo-sole-e-san-martino-128577.html

La Prealpina, 04/11/2016

04/11/2016

La Prealpina, 26/03/2009Metti in circolo la generosità
La Fondazione “Il Circolo della Bontà” lancia un appello: facciamo di Varese la capitale del “fare bene”

In occasione della Giornata mondiale (13 novembre), la Città giardino si candida capitale della bontà. La Fondazione Il Circolo della Bontà onlus è pronta a diffondere il virus più bello che esista!

Sotto il segno degli ashtag #PRENDITICURADICHITICURA e #METTIINCIRCOLOLA BONTA’, alle 17.30 nel Salone Estense del Comune di Varese l’associazione mostrerà il risultato di una generosa collaborazione tra centinaia di persone che credono ancora nella bontà. Con i due ashtag si individua una serie di videoclip musicali frutto della generosa collaborazione e della disponibilità di centinaia di persone che saranno presentati in anteprima assoluta, appunto, venerdì 11.

Paolo Franchini ha ripreso il bellissimo slogan della campagna istituzionale ideato a suo tempo dall’Agenzia SS&C e ha creato cinque testi che parlano della Fondazione e di quanto ha realizzato fino ad oggi negli ospedali di Varese e del Verbano: biblioteche, wi-fi, sedie a rotelle, servizio accoglienza e televisori in camera. Le capacità musicali di Luca Fraula hanno trasformato questi testi in cinque brani musicali orecchiabili e simpatici che si prestano a diventare dei veri e propri tormentoni.

Grazie alla disponibilità di Alex Gasparotto e del Delay Studio di Sumirago sono state registrate le preziose collaborazioni canore di Laura Bono, Noemi Cantele, Marco Caccianiga, Aldo Ossola e Silvio Scarpolini: cinque varesini famosi nel panorama musicale e sportivo che hanno prestato voce e volto alla causa.

Il progetto è piaciuto ed è stato condiviso dall’Asst Settelaghi che ha permesso di collaborare con il Team Multimediale Sitra, che ha allestito un piccolo set sul quale si sono alternate circa 150 persone tra medici, infermieri, volontari, personale di servizio e amministrativo proveniente da tutti i presidi ospedalieri aziendali. Anche queste persone hanno scelto di sposare la missione della Fondazione e di metterci la faccia cantando il ritornello tormentone “Prenditi cura di chi ti cura, metti in circolo la bontà”.

«Questa partecipazione ci ha profondamente colpito ed emozionato – ha commentato il Presidente della Fondazione Gianni Spartà – perché ci ha dimostrato l’affetto di tanta gente per i propri ospedali: un affetto che sappiamo essere anche di tutti i cittadini a cui adesso chiediamo di prendere il testimone e “mettere in circolo la bontà”. Tutte le persone che abbiamo incontrato nel corso di questo progetto hanno prestato il proprio tempo, la propria immagine, le proprie capacità e competenze a titolo gratuito, ma hanno messo in moto un meccanismo fatto di bontà che noi abbiamo percepito profondamente e che ci sta scaldando il cuore».

I videoclip saranno visibili sulla pagina Facebook e sul Canale YouTube della Fondazione, ma grazie alla bontà di tanti altri capiterà sicuramente di vederli proiettati dove meno ce lo si aspetta. «Cercateci, cantate con noi, ricantate i nostri jingle da soli e in compagnia, filmatevi e postate sui social network i contributi con gli hashtag #prenditicuradichiticura e #mettiincircololabontà! – l’appello del Presidente della Fondazione – Aiutateci a diffondere il virus della bontà e per il 13 novembre in cui si festeggia la Giornata Mondiale della Bontà trasformiamo Varese e la sua provincia nella capitale della Bontà!».

http://www.prealpina.it/pages/metti-in-circolo-la-generosita-128103.html

VareseNews, 04/11/2016

04/11/2016

VareseNews, 29/12/2009Il Circolo della Bontà intona la generosità
Una serie di videoclip per la nuova campagna promossa per sostenere i sei ospedali dell’ASST Sette Laghi, la presentazione venerdì 11 novembre

“Prenditi cura di chi ti cura” è lo slogan scelto dalla Fondazione Il Circolo della Bontà per lanciare il suo nuovo progetto di sensibilizzazione a sostegno degli ospedale dell’ASST Sette Laghi: « il prossimo 11 novembre 2016: la Fondazione Il Circolo della Bontà onlus è pronta a diffondere il virus più bello che esista!»

Dalle ore 17.30, nel Salone Estense del Comune di Varese la Fondazione invita tutti per mostrare il risultato di una generosa collaborazione tra centinaia di persone.

Nella giornata di S.Martino, alla vigilia della GIORNATA MONDIALE DELLA BONTA’, la Fondazione Il Circolo della Bontà Onlus lancia la sua campagna di raccolta fondi a sostegno dei progetti che vogliono ‘prendersi cura’ dei pazienti e degli utenti dei sei Ospedali dell’ASST Settelaghi.

#PRENDITICURADICHITICURA #METTIINCIRCOLOLABONTA’ è il titolo di una serie di videoclip musicali frutto della generosa collaborazione e della disponibilità di molte persone che saranno presentati in anteprima assoluta venerdì 11 novembre, alle ore 17.30, nel Salone Estense del Comune di Varese.

Paolo Franchini ha ripreso il bellissimo slogan della campagna istituzionale ideato a suo tempo dall’Agenzia SS&C e ha creato 5 testi che parlano della Fondazione e di quanto ha realizzato fino ad oggi negli ospedali di Varese e del Verbano: biblioteche, wi-fi, sedie a rotelle, servizio accoglienza e televisori in camera.

Le capacità musicali di Luca Fraula hanno trasformato questi testi in 5 brani musicali orecchiabili e simpatici che si prestano a diventare dei veri e propri tormentoni. Grazie alla disponibilità di Alex Gasparotto e del Delay Studio di Sumirago sono state registrate le preziose collaborazioni canore di Laura Bono, Noemi Cantele, Marco Caccianiga, Aldo Ossola e Silvio Scarpolini: cinque varesini famosi nel panorama musicale e sportivo che hanno prestato voce e volto alla causa.

Il progetto è piaciuto ed è stato condiviso dall’ASST Settelaghi che ha permesso di collaborare con il Team Multimediale SITRA, che ha allestito un piccolo set sul quale si sono alternate circa 150 persone tra medici, infermieri, volontari, personale di servizio e amministrativo proveniente da tutti i presidi ospedalieri aziendali. Anche queste persone hanno scelto di sposare la missione della Fondazione e di metterci la faccia cantando il ritornello tormentone “Prenditi cura di chi ti cura, metti in circolo la bontà”.
«Questa partecipazione ci ha profondamente colpito ed emozionato – ha commentato il Presidente della Fondazione Gianni Spartà – perché ci ha dimostrato l’affetto di tanta gente per i propri ospedali: un affetto che sappiamo essere anche di tutti i cittadini a cui adesso chiediamo di prendere il testimone e di ‘mettere in circolo la bontà. Tutte le persone che abbiamo incontrato nel corso di questo progetto hanno prestato il proprio tempo, la propria immagine, le proprie capacità e competenze a titolo gratuito, ma hanno messo in moto un meccanismo fatto di bontà che noi abbiamo percepito profondamente e che ci sta scaldando il cuore. Ora vorremmo che tutta questa bontà si allargasse a macchia d’olio e grazie al web e ai social network diventasse virale e contagiosa».

I videoclip saranno visibili sulla pagina Facebook e sul Canale YouTube della Fondazione, ma grazie alla bontà di tanti altri capiterà sicuramente di vederli proiettati dove meno ce lo si aspetta. «Cercateci, cantate con noi, ricantate i nostri jingle da soli e in compagnia, filmatevi e postate sui social network i contributi con gli hashtag #prenditicuradichiticura e #mettiincircololabontà! – questo l’appello del Presidente della Fondazione – Aiutateci a diffondere il virus della bontà e per il 13 novembre in cui si festeggia la Giornata Mondiale della Bontà trasformiamo Varese e la sua provincia nella capitale della Bontà!»

GALLERIA FOTOGRAFICA

http://www.varesenews.it/2016/11/prenditicuradichiticura-il-circolo-della-bonta-intona-la-generosita/566008/

VareseReport, 30/10/2016

30/10/2016

VareseReport, 26/11/2009Barasso, al via le audizioni per il nuovo musical “MostruosaMente Mostro”

Un nuovo musical originale – scritto da Paolo Franchini (copione e testi) e Luca Fraula (musiche) da un’idea di Elena Ragazzi, Caterina Rossi e Paola Visco – debutterà a Varese nell’autunno del 2017. Il titolo del nuovo musical è “MostruosaMente Mostro”.

Le audizioni si terranno a Barasso, in via Don Basilio Parietti nr.6, presso la sala auditorium del C.F.M. che ha messo a disposizione i propri spazi per questo progetto domenica 6 novembre 2016 dalle ore 14.

L’audizione è dedicata alla selezione di CANTANTI e ATTORI. Si prega di presentarsi con 1 foto tessera e una breve biografia con indicati gli studi fatti, le esperienze artistiche in concorsi, spettacoli, musical, etc.

• Il/la cantante dovrà preparare 2 brani, uno “ballad” e uno “fast” in lingua italiana e tratto dal repertorio dei musical (a memoria, senza leggere il testo) portandosi la base nella propria tonalità (base su chiavetta USB in formato MP3) oppure esibendosi a cappella.

• L’attore/attrice dovrà portare un monologo brillante in italiano. Per alcuni ruoli è richiesta una discreta capacità nel ballo; durante i provini verrà insegnata una semplice coreografia.

Audizione dedicata alla selezione di BALLERINI. Si prega di presentarsi con 1 foto tessera e una breve biografia con indicati gli studi fatti, le esperienze artistiche in concorsi, spettacoli, musical, etc. Il ballerino/a dovrà portare una coreografia di 1 minuto con musica (formato MP3) su chiavetta USB.

Si richiede buona preparazione modern, jazz e hip hop. Tra gli altri, si cerca un ballerino/a con studi classici, ottima tecnica utilizzo punte. Chi avesse anche capacità canore è pregato di portare 1 brano in italiano possibilmente tratto dal repertorio dei musical (base su chiavetta USB in formato MP3 o canto a cappella). Attenzione: a tutti i partecipanti si richiede ATTITUDINE ALLA RECITAZIONE. Ai selezionati verrà successivamente richiesto un impegno settimanale (sabato pomeriggio) e la data di inizio delle prove sarà comunicata al momento della definizione del cast. Importante: il musical è una produzione a budget zero.

Per ulteriori informazioni, potete inviare una mail a: mostruosamentemostro@gmail.com

http://www.varesereport.it/2016/10/30/barasso-al-via-le-audizioni-per-nuovo-musical-mostruosamente-mostr/

La Prealpina, 28/10/2016

28/10/2016

La Prealpina, 26/03/2009Sole, nebbia e… Halloween

Fine settimana con clima favorevole in attesa delle “streghe” che saranno protagoniste lunedì 31

(…)

AUDIZIONI – «Mostruosamente mostro», il nuovo musical scritto da Paolo Franchini e Luca Fraula, da un’idea di Elena Ragazzi, Caterina Rossi e Paola Visco, debutterà a Varese nell’autunno del 2017. Ma è già tempo di audizioni, che si terranno al Cfm di via don Basilio Parietti 6, oggi e domenica 6 novembre sempre alle 14. La prima audizioni è per i ballerini (richiesta una buona preparazione modern, jazz e hip hop; gli autori cercano anche un ballerino/a con studi classici), la seconda per i cantanti e attori. Per sapere come presentarsi e cosa preparare per il provino scrivere a: mostruosamentemostro@gmail.com.

(…)

Leggi tutto: http://www.prealpina.it/pages/sole-nebbia-e-halloween-127546.html

La Prealpina, 25/10/2016

25/10/2016

La Prealpina, 26/03/2009MostruosaMenteMostro: audizioni 
Decolla il musical varesino scritto da Fraula-Franchini: sabato 29 ottobre casting al Cfm di Barasso 

(v.z.) Sta per partire un nuovo spettacolo interamente varesino e si cercano ballerini e cantanti. Il musical si intitola “MostruosaMenteMostro” ed è stato scritto da Paolo Franchini (copione e testi) e Luca Fraula (musiche). Nato da un’idea di Elena Ragazzi, Caterina Rossi e Paola Visco, andrà in scena a Varese nell’autunno 2017.

I casting iniziano sabato 29 ottobre dalle ore 14 e si terranno al CFM di Barasso (via Don Basilio Parietti) presso la Sala Auditorium. Per questo primo appuntamento si cercano ballerini: come si legge dall’annuncio bisogna presentarsi con una fototessera e una breve biografia.

Inoltre è necessario presentarsi con un abbigliamento adeguato.

I partecipanti dovranno prima effettuare un breve riscaldamento e poi eseguire una coreografia insegnata al momento.

Si richiede buona preparazione in modern, jazz e hip hop; il ballerino dovrà portare una coreografia di un minuto con musica in formato MP3 su chiavetta USB. Occorre anche un ballerino che abbia studi classici, ottima tecnica e utilizzo delle punte.

Chi avesse anche una buona base di canto è pregato di portare un brano in lingua italiana, possibilmente del repertorio dei musical, sempre con base MP3 oppure tramite canto a cappella.

Passando invece alla prossima audizione, il successivo appuntamento è per domenica 6 novembre sempre dalle ore14 al CFM di Barasso.

L’audizione sarà dedicata a cantanti e attori. E, anche in questo caso occorre munirsi di fototessera e di una breve biografia con studi ed esperienze in questo campo.

Il cantante dovrà preparare i due brani: uno “ballad” e uno “fast” in lingua italiana e tratti sempre dal mondo dei musical (a memoria), portando già una base nella propria tonalità sempre in formato MP3, oppure esibendosi a cappella.

Infine per quanto invece riguarda gli attori, i candidati dovranno portare un monologo brillante in italiano. Per ulteriori info mostruosamentemostro@gmail.com.

http://www.prealpina.it/pages/mostruosamentemostro-audizioni-127315.html

La Prealpina, 23/10/2016

23/10/2016

La Prealpina, 12/12/2009Vienna: un inno made in Varese 

Le Mamme Italiane a Vienna hanno una canzone: l’hanno scritta Paolo Franchini e Luca Fraula, la cui sorella è fondatrice dell’associazione che aiuta i compatrioti. E non solo. 

(Vesna Zujovic) – Hanno anche un loro inno le Miv, ovvero le Mamme Italiane a Vienna. Un’associazione nata una decina di anni fa per riunire tutte le donne che hanno messo su famiglia nella capitale austriaca, fondata e presieduta dalla farmacista Francesca Fraula, nata e cresciuta a Varese.

Suo fratello Luca, noto musicista varesino (Distretto 51, Albero Fortis), ha composto le musiche di quest’inno, come ci ha spiegato Francesca, che racconta attività e progetti delle Miv.

Com’è nata la canzone?

«L’idea mi è venuta lo scorso anno a Natale, quando sono tornata a Varese per le vacanze. Ho visto il video della “canzone di Natale di Varese” che ha scritto mio fratello Luca e che era stata cantata da tante persone della città. È stato allora che ho pensato che avrei voluto avere una cosa simile per la mia associazione. Ci siamo dati da fare, abbiamo iniziato con una bozza di testo, poi riformulato dal paroliere varesino Paolo Franchini e appunto dal maestro Luca Fraula, grande pianista e musicista oltre che mio fratello! L’abbiamo registrata, ma dobbiamo ancora fare un bel video prima di ufficializzarla».

Quali i principali step dell’associazione?

«Le Miv (in tedesco Verein) sono nate per creare momenti di incontro, chiacchiere e conoscenza. Una cosa che faceva bene sia alle mamme che ai bambini. Negli ultimi anni le famiglie italiane che si trasferiscono a Vienna sono aumentate in maniera esponenziale, così ci siamo trovate anche ad “assistere” in qualche modo i connazionali appena arrivati che hanno sempre dubbi e domande sulla burocrazia, sugli asili, le scuole, i medici e così via».

Quante siete?

«Tantissime. La pagina Facebook, che è stata aperta circa 5 anni fa, conta più di 1200 membri. E siamo in aumento. Ogni settimana ricevo circa 20 e più richieste di entrare nel gruppo»

Le iniziative?

«Abbiamo creato una lista di baby sitter italiane, «che teniamo sempre aggiornata e che ha un doppio scopo: aiutare le famiglie a cercare una persona fidata per i loro bambini, ma anche aiutare tanti giovani studenti a trovare un’occupazione. A ottobre è partita (seconda edizione) la “scuola delle MIV”, in modo che i nostri bambini imparino anche la grammatica italiana. Poi cerchiamo di aiutare gli altri: l’anno scorso abbiamo raccolto fondi per i bambini della scuola indiana “Under the Bridge”, mentre quest’anno stiamo raccogliendo donazioni per Amatrice”.

Prossime iniziative?

«Abbiamo in programma, oltre ai classici incontri mensili, anche degli “incontri con il passeggino”, gli “incontri trans-danubiani” (per le mamme che sono un po’ più lontane”, un “aperitivo prezioso” e la “merenda di Natale per le famiglie. Qui a Vienna si vive bene, la città è ben organizzata, soprattutto per le famiglie, per i bambini. I bambini a partire da una certa età si muovono da soli, i mezzi di trasporto funzionano, la sanità anche. Insomma si sta bene. Anche se la nostra patria un po’ ci manca sempre. E forse per questa ragione sono nate le Miv. E, come si sente nella canzone, l’Italia resta nel nostro cuore».

http://www.prealpina.it/pages/un-inno-made-in-varese-127183.html

Lombardia Oggi, 23/10/2016

23/10/2016

logo-lombardia-oggiLe audizioni per il nuovo musical mostruoso

“Mostruosamente Mostro”, il nuovo musical scritto da Paolo Franchini e Luca Fraula (nella foto), da un’idea di Elena Ragazzi, Caterina Rossi e Paola Visco, debutterà a Varese nell’autunno del 2017.

Ma è già tempo di audizioni…

 Clicca e leggi tutto

La Provincia, 20/10/2016

20/10/2016

La Provincia, 09/11/2009AAA artisti cercansi, il musical aspetta voi
Le audizioni per “MostruosaMente Mostro” si terranno al CFM di Barasso il 29 ottobre e il 6 novembre

(L.Bot.) – Mostruosa voglia di musical: a Barasso le audizioni per un nuovo spettacolo originale. AAA artisti cercansi per lo show, a budget zero, scritto da Paolo Franchini, copione e testi, e Luca Fraula per le musiche, da un’idea di Elena Ragazzi, Caterina Rossi e Paola Visco (…)

Clicca e leggi tutto l’articolo

Con il pittore Samuele Arcangioli a parlare di arte e design

19/10/2016

Venerdì 21 ottobre 2016 – dalle ore 18:30 – avrò il piacere di dialogare con il pittore Samuele Arcangioli presso lo “Studio Atelier” di Varese, in via Cavour.

Una bella chiacchierata a suon di arte e di design. E non solo.

Ci vediamo lì, vero?

 

Gli Stati Generali, 17/10/2016

17/10/2016

statigeneraliVarese, Studio Atelier di Silvana Barbato: l’arte incontra il design

Venerdì 21 Ottobre 2016, presso lo StudioAtelier di Silvana Barbato di Varese, iniziano gli incontri dedicati ad approfondire il connubio tra arte e design e le differenze tra progetto artistico e progetto architettonico e industriale.

Fino a marzo 2017 verranno presentati dei prodotti realizzati da quattro artisti (Samuele Arcangioli, ESPI, Giorgio Vicentini e Giada Di Pasquale) in collaborazione con StudioAtelier.

Venerdì il varesino Samuele Arcangioli aprirà gli appuntamenti tra arte e design in un dialogo con lo scrittore e sceneggiatore Paolo Franchini. Egli percorrerà la propria evoluzione artistica mostrando le nuove stampe d’arte ed esponendo alcune opere scelte e altre contestualizzate in progetti di interior design, tramite modellazione digitale 3D, da StudioAtelier. L’artista si racconterà di persona e l’arcano delle sue tavole verrà svelato all’interno dello studio, cercando di caprine il pensiero e l’evoluzione.

Continua a leggere: http://www.glistatigenerali.com/arte_eventi-festival/varese-studioatelier-di-silvana-barbato-larte-incontra-il-design/

Varese News, 14/10/2016

14/10/2016

VareseNews, 29/12/2009L’arte incontra il design allo StudioAtelier

Una serie di incontri con gli artisti invitati da inizio a un dibattito tra arte e design, che sfocerà nella presentazione di prodotti realizzati congiuntamente, che uniscono genio artistico e progettuale.

L’ARTE incontra IL DESIGN – Venerdì 21.10.16 ore 18:30

SAMUELE ARCANGIOLI: conoscere l’artista e le sue opere collocate nel progetto d’interni. Dialogo con Paolo Franchini.

L’arte incontra il design presso lo studio varesino di progettazione d’interni StudioAtelier di Silvana Barbato in un ciclo di quattro incontri (da ottobre a marzo 2017).

Gli artisti invitati daranno inizio a un dibattito tra arte e design, che sfocerà nella presentazione di prodotti realizzati congiuntamente, che uniscono genio artistico e progettuale.

StudioAtelier di Silvana Barbato non solo progetta ambienti privati e commerciali, è anche uno spazio dove si entra in contatto con il design, vetrina di nuove tendenze, materiali e idee; un luogo in cui si può discutere il progetto, le sue derivazioni e influenze.

Da quest’autunno apre le porte a una serie di eventi attraverso i quali si approfondiranno le tematiche che riguardano il connubio tra arte e design, ma anche le differenze tra prodotto artistico e progetto architettonico e industriale.

Quali affinità hanno e perché entrano spesso in collisione? Quali sono le ragioni che portano a confrontarle? Quali sono le discriminanti che differenziano l’artista dal designer? Può un artista occuparsi di progettazione? Possono le due figure collaborare? Gli incontri, ospitati dall’interior designer Silvana Barbato, definiscono l’argomento cercando di risolverne gli enigmi e di comprenderne le sfumature e i risvolti, presentando una serie di oggetti, arredi e decorazioni frutto della collaborazione tra StudioAtelier e gli artisti partecipanti, appartenenti a diverse correnti e con un approccio differenziato all’espressione.

Il giorno venerdì 21 ottobre 2016, Samuele Arcangioli aprirà gli appuntamenti tra arte e design in un dialogo con lo scrittore e sceneggiatore Paolo Franchini. Egli percorrerà la propria evoluzione artistica mostrando le nuove stampe d’arte ed esponendo alcune opere scelte, e altre contestualizzate in progetti di interior design, tramite modellazione digitale 3D, da StudioAtelier.

Giovedì 15 dicembre 2016, con lo street artist ESPI si ricollocano dalla strada ai nuovi complementi d’arredo, colori e geometrie che decoreranno le superfici in legno come fossero paesaggio urbano. Al centro del terzo incontro, che avverrà giovedì 9 febbraio, Giorgio Vicentini e Silvana Barbato inaugureranno la produzione di una serie di carte da parati, dove il segno dell’artista incontra nuovi materiali e un nuovo modo di porsi al pubblico.

Il ciclo si conclude venerdì 31 marzo con Giada Di Pasquale, writer e apprezzata decoratrice, che esporrà alcuni lavori ideati insieme a Silvana Barbato, tramite prototipi, fotografie e render.

http://www.varesenews.it/2016/10/larte-incontra-il-design-allo-studioatelier/559764/

Questo è l’anno degli inni

05/10/2016

logo_varesina_calcio_2014Dopo quelli scritti per il “Varese Calcio” e la “Mastini Hockey”, vi comunico con piacere che – sempre insieme ai Maestri Luca Fraula e Alex Gasparotto che si occuperanno della parte musicale – sono stato incaricato ieri di scrivere anche l’inno ufficiale della “Varesina Calcio”.

Oramai non ci sono più dubbi: il 2016 è l’anno degli inni.

VareseSport, 15/09/2016

15/09/2016

Logo-VaSportSitoHockey: Mastini, su il sipario con una pioggia di novità

Una bella serata a tinte giallonere è quella che si è conclusa da poco al Bella Vita Caffé di Varese, il locale di Elia Luini. E’ stata proprio in questa cornice che l’Hockey Club Varese 1977 si è presentato al gran completo a pochi giorni dall’inizio del campionato di Serie B (di cui, al momento, c’è ancora solo una bozza di calendario, ma non il calendario ufficiale).

(…)

A scaldare l’atmosfera ci pensa Paolo Franchini, ex giocatore del club giallonero e autore del testo del nuovo inno dell’HC Varese; il ritornello, molto accattivante, è stato suonato all’interno del locale in anteprima e anticiperà la discesa sul ghiaccio dei Mastini ad ogni loro partita casalinga.

(…)

Leggi tutto: http://www.varesesport.com/2016/su-il-sipario-sui-mastini-che-ripartono-con-una-pioggia-di-novita/

VaresePress, 03/09/2016

03/09/2016

logo_vpHC Varese 1977, altre conferme aspettando le prossime novità

Si rafforzano le fila della prima squadra dell’HC Varese 1977. Nuove conferme in attesa di conoscere gli ultimi due acquisti. Giovedì 15 settembre la presentazione ufficiale dei Mastini che militeranno in serie B e della campagna abbonamenti 2016/2017. Per i 40 anni della società giallo-nera anche un nuovo inno dedicato ai tanti tifosi. Il 18 settembre la prima amichevole al PalaAlbani.

(…)

Questo entusiasmo ha contagiato anche Paolo Franchini, noto scrittore ed ex giocatore giallo-nero, che ha deciso di scrivere il nuovo inno dell’HC Varese 1977 che verrà presentato in anteprima – insieme a tutta la prima squadra e alle novità della stagione 2016/2017 – giovedì 15 settembre alle 19:30 al BellaVita Cafè in via Cattaneo, 10 nel cuore di Varese.

(…)

Leggi l’articolo completo: http://www.varesepress.info/?p=27521

VareseSport, 02/09/2016

02/09/2016

Logo-VaSportSitoMastini, 4 conferme e 2 arrivi imminenti

(L.P.) L’Hockey Club Varese 1977 si sta avvicinando a grandi falcate all’inizio della stagione 2016/2017 e ha già definito grandissima parte del roster e dello staff tecnico che disputerà il campionato di Serie B, nonchè ha individuato la sua madrina in Michela Vittoria Brambilla, attualmente deputato e Presidente della Commissione Bicamerale per l’Infanzia e l’Adolescenza.

(…)

 

Tre giorni prima, giovedì 15 settembre, invece, alle 19.30 presso il BellaVita Cafè di via Cattaneo a Varese, si svolgerà la presentazione ufficiale della squadra e di tutte le novità della stagione alle porte, tra cui il nuovo inno scritto da Paolo Franchini per celebrare i 40 anni dalla nascita del club.

(…)

Leggi tutto: http://www.varesesport.com/2016/mastini-4-conferme-e-2-arrivi-imminenti-fissati-i-prossimi-appuntamenti/

SevenPress, 02/09/2016

02/09/2016

sevenpressHC Varese 1977, altre conferme aspettando le prossime novità

Il Campionato Nazionale di Hockey su Ghiaccio di Serie B è ormai alle porte, l’Hockey Club Varese 1977, prima reale cooperativa sportiva in Italia, è impegnata nel rush finale per rafforzare il rooster dei giocatori della prima squadra.

Dopo i test della preparazione atletica estiva la società giallo-nera conferma ancora in pista Alessandro Gaggini, Fabio Senigagliesi, Pietro Borghi ed Erik Mazzacane. Per completare la formazione manca solo un attaccante e un difensore che sono in trattativa.

(…)

Questo entusiasmo ha contagiato anche Paolo Franchini, noto scrittore ed ex giocatore giallo-nero, che ha deciso di scrivere il nuovo inno dell’HC Varese 1977 che verrà presentato in anteprima – insieme a tutta la prima squadra e alle novità della stagione 2016/2017 – giovedì 15 settembre alle 19:30 al BellaVita Cafè in via Cattaneo, 10 nel cuore di Varese.

(…)

Leggi tutto: http://www.sevenpress.com/index.php?option=com_content&view=article&id=122084:hc-varese-1977-altre-conferme-aspettando-le-prossime-novita&catid=56:hockey&Itemid=60

Hockey Time, 02/09/2016

02/09/2016

logo_hockeytimeVarese: altre quattro riconferme

Si rinforzano le fila della prima squadra dell’HC Varese 1977. Nuove conferme in attesa di conoscere gli ultimi due acquisti. Giovedì 15 settembre la presentazione ufficiale dei Mastini che militeranno in serie B e della campagna abbonamenti 2016/17. Per i 40 anni della società giallonera anche un nuovo inno dedicato ai tifosi.

(…)

Questo entusiasmo ha contagiato anche Paolo Franchini, noto scrittore ed ex giocatore giallonero, che ha deciso di scrivere il nuovo inno dell’HC Varese 1977 che verrà presentato in anteprima – insieme a tutta la prima squadra e alle novità della stagione 2016/17 – giovedì 15 settembre alle 19,30 al Bellavita Cafè di via Cattaneo, nel cuore di Varese.

(…)

Leggi tutto: http://www.hockeytime.net/2016/09/02/varese-altre-quatto-riconferme/

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: