Skip to content

Varese Report, 09/05/2014

09/05/2014

VareseReport, 26/11/2009“Scherzi, il film”, red carpet per i protagonisti della pellicola “made in Varese”

Attori, regista e sceneggiatori sono arrivati alla “prima” del film “Scherzi”, che si è tenuta ieri sera al Miv, a bordo di Alfa d’epoca. I protagonisti del lungometraggio “made in Varese” erano attesi da un lussuoso red carpet che ha reso l’evento ancora più accattivante. Ad applaudire il cast, il regista Alessandro Damiani e lo scrittore Paolo Franchini, un folto pubblico di varesini che si è riunito sulle scale davanti al multisala.

Flash dei fotografi, giornalisti con il tablet, fans di questo o quell’attore, tutto ha reso memorabile la “prima” del film, una produzione di Cesare Gandini, Dfg Entertainment, Ad Studio e Black Duck, in collaborazione con Festival dei Talenti, Vita Facile e lo stesso Miv.

Galleria fotografica dell’evento a questo link: http://www.varesereport.it/2014/05/09/scherzi-il-film-la-prima-al-miv/

Dentro alla Sala Giove, si sono seduti attori, regista, sceneggiatori e produttori mischiati al pubblico. Davvero singolare l’impressione di seguire la vicenda di un’omicida sedendo vicini all’attrice che l’ha interpretata. O condividere la fila con un satanico portiere di notte pronto a ripetere la battuta che “il bosco e i cinghiali fanno sparire tutto”. O, ancora, condividere qualche impressione con la bella e brava interprete che nel film indossa i panni di una vittima massacrata a pochi metri dal Palace Hotel. Una circostanza che ha reso la “prima” del film di Damiani ancora più da brividi.

In effetti la pellicola concepita e realizzata da varesini, in location del nostro territorio (ottime le scenografie curate da Maria Elena Danelli) e con una piccola distribuzione che parte da qui, ha tutti i numeri per farsi notare. La storia del film, nato da un concept di Franchini e Damiani, si riallaccia al corto nato con lo stesso titolo, e si dipana attorno al lancio commerciale del corto dopo che il cast, tranne una sola eccezione, resta coinvolto in un drammatico incidente mortale. A sfangarla una sola protagonista: una piccola bambina pallida e bionda, che riapparirà come un fantasma mentre si stanno commettendo i delitti più efferati. O, meglio, riapparirà la sua palla rossonera, una specie di filo conduttore delle vicende di personaggi.

Un film che spesso volge al noir, come abbiamo già scritto in occasione dell’anteprima, con spifferi di sadismo, citazioni colte (un ballo nella sala del Palace ricorda la più nota scena finale di Shining), colpi di scena, interpreti di grande bravura. Con delitti e spargimento di sangue sui quali una squadra di poliziotti sprovveduti cerca di fare luce. E così, nel film che gode di un’ottima colonna sonora (realizzata da Fabio Bruno, Alessio Penzo e Mauro Banfi) si succedono le morti violente degli affaristi resi di avere voluto sfruttare la morte degli attori del corto maledetto che hanno prodotto. Prima una lesbo-avvocatessa, interpretata dalla fascinosa Alessia Preda, che si spara in bocca, poi il socio proposto da Stefano Damiani, che si sfracella contro un palo, quindi il presidente della società, nella pellicola Tomaso Bortoluzzi, e infine la bella e brava Annick Mustapic, anch’essa socia, che finisce nella trappola mortale ordita al Palace Hotel da un satanico portiere di notte interpretato dall’ottimo Carlo Riva.

Una location, il Palace, che vede anche un breve cameo della giova arpista Elena Guarneri, allucinata testimone dei misteri che accadono sul Colle Campigli.

Il tutto accade e sempre alla stessa ora: le nove e otto minuti, le 21 e 08. Un’ora ossessiva che compare su orologi da polso e su display. Cifre che in realtà si riferiscono ad una data: il 21 di agosto, quando il regista convolò a giuste nozze, una delle mille curiosità che costellano il film che inizierà la sua vera corsa nel prossimo giugno.

http://www.varesereport.it/2014/05/09/scherzi-il-film-red-carpet-per-i-protagonisti-della-pellicola-made-in-varese/

Annunci
No comments yet

Lascia un commento, se ti va

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: